Data visualization sullo "Spreco alimentare"

Information about Data visualization sullo "Spreco alimentare"

Published on March 29, 2020

Author: sripamonti21

Source: slideshare.net

Content

1. Università degli Studi di Milano Bicocca Corso di Laurea Magistrale di “Teoria e Tecnologia della Comunicazione” Anno Accademico 2019/2020 Progetto di Fumagalli Simone Marco - 807173 Ripamonti Simone - 846472 Salvi Martina - 846599 LO SPRECO ALIMENTARE Corso di Data Visualization

2. Titolo: Lo spreco nel piatto Autore: Riccardo Pravettoni Pubblicazione: Il Post Data: Gennaio 2020 Dominio/tematica: Spreco alimentare DATA VISUALIZATION DI PARTENZA Tree mapProportional area chart Stacked bar chart Dot map

3. AUDIENCE AMBIENTALISTI Coloro che si occupano della difesa dell'ambiente e del problema dello spreco GIORNALISTI Coloro che vogliono sensibilizzare l'opinione pubblica PROFESSIONISTI Coloro che lavorano nel campo del nutrizionismo e dell'industria alimentare

4. DEFINIZIONE E RAPPRESENTAZIONE DEI DATI QUANTITÀ DI CIBO Tipologia: dato quantitativo Variabili visuali: area della circonferenza (size) CIBO PRODOTTO E SPRECATO Tipologia: dato nominale Variabili visuali: value CATEGORIE DEL CIBO Tipologia: dato nominale Variabili visuali: tinta (hue)

5. DEFINIZIONE E RAPPRESENTAZIONE DEI DATI QUANTITÀ DI CIBO Tipologia: dato quantitativo Variabili visuali: lunghezza della barra (size) CIBO SPRECATO E PERSO Tipologia: dato nominale Variabili visuali: tinta (hue) AREE GEOPOLITICHE Tipologia: dato nominale Variabili visuali: posizione sulla mappa (position)

6. PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA colore (tinta) e forma PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA colore, forma, dimensione (larghezza) GESTALT

7. VISUALIZATION WHEEL La componente narrativa prevale su quella analitica. Facendo riferimento alla visualization wheel gli aspetti più preponderanti sono Familiarity, Decoration e Figuration.

8. Relativamente alle circonferenze, richiamo semantico alla tematica affrontata tramite la loro disposizione e l'utilizzo di colori specifici Mantenimento del rapporto cromatico nell’indicare la relazione fra cibo prodotto e cibo sprecato PRINCIPI RISPETTATI PRINCIPI VIOLATI Mancato utilizzo di una palette “colorblind safe” Scelta di definire delle quantità attraverso l’utilizzo di aree delle circonferenze Sovrapposizione (circonferenze) e disallineamento (barre) delle variabili visuali

9. DEFINIZIONE DEGLI SCOPI CONFRONTO CATEGORIE Mettere a confronto le diverse categorie di cibo prodotto e sprecato SUDDIVISIONE SPRECO Delineare come è suddiviso lo spreco (consumo - produzione e distribuzione) nelle diverse aree del mondo SPRECO NEL MONDO Mettere a confronto lo spreco tra le diverse aree del mondo

10. Titolo: Lo spreco alimentare Dominio/tematica: Spreco alimentare REDESIGN DELLA DATA VISUALIZATION Proportional area chart Bar chartPie chart Sankey diagram

11. DEFINIZIONE E RAPPRESENTAZIONE DEI DATI PERCENTUALE DI CIBO SPRECATO Tipologia: dato quantitativo Variabili visuali: raggio della circonferenza (size) CIBO PRODOTTO E SPRECATO Tipologia: dato nominale Variabili visuali: value CATEGORIE DEL CIBO Tipologia: dato nominale Variabili visuali: tinta (hue) DIMENSIONE DELLE CATEGORIE Tipologia: dato quantitativo Variabili visuali: ampiezza dell'angolo (size)

12. DEFINIZIONE E RAPPRESENTAZIONE DEI DATI QUANTITÀ DI CIBO Tipologia: dato quantitativo Variabili visuali: altezza della barra (size) CIBO SPRECATO E PERSO Tipologia: dato nominale Variabili visuali: tinta (hue), posizione (position) AREE GEOPOLITICHE Tipologia: dato nominale Variabili visuali: posizione sull'asse (position)

13. VISUALIZZAZIONE ORIGINALE Titolo relativo solo alla prima parte della data visualization. VISUALIZZAZIONE RIDISEGNATA Titolo generale seguito da due sottotitoli relativi alle due parti della data visualization. PRINCIPI ALLA BASE DELLA DV: TITOLI

14. VISUALIZZAZIONE ORIGINALE Rappresentazione di dati quantitativi attraverso l'area di una circonferenza; Confronto poco immediato delle aree. VISUALIZZAZIONE RIDISEGNATA Raggruppamento di tutte le categorie in un'unica circonferenza; Inserimento di linee di riferimento per agevolare il confronto. PRINCIPI ALLA BASE DELLA DV: AREE

15. VISUALIZZAZIONE ORIGINALE Utilizzo ambiguo/incorretto della mappa; Posizionamento delle barre su diversi livelli. VISUALIZZAZIONE RIDISEGNATA Rimozione della mappa e relative ambiguità; Allineamento delle barre per agevolare il confronto. PRINCIPI ALLA BASE DELLA DV: MAPPA

16. VISUALIZZAZIONE ORIGINALE Palette colori fedele al significato semantico ma non colorblind safe; Colori delle barre difficilmente discriminabili a causa dello scarso contrasto. VISUALIZZAZIONE RIDISEGNATA Utilizzo di una palette colorblind safe; Utilizzo di colori che generano maggiore contrasto. PRINCIPI ALLA BASE DELLA DV: COLORI Daltonismo - protanopia Daltonismo - protanopia Daltonismo - deuteranopiaDaltonismo - deuteranopia

17. VISUALIZATION WHEEL La componente analitica prevale su quella narrativa. Facendo riferimento alla visualization wheel gli aspetti più preponderanti sono Functionality, Multidimensionality e Lightness.

Related presentations