Kb trendwatching 2015-08-09 numero-31

Information about Kb trendwatching 2015-08-09 numero-31

Published on September 28, 2015

Author: chiaramilaniit

Source: slideshare.net

Content

1. AGO-SET 2015

2. PAG 2 Milano, 31 luglio 2015 Ufficio Studi KB LA VOCE DEL MESE… WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015 Il CONSUMATORE, cambiato dalla crisi, è oggi MATURO e CONSAPEVOLE, INFEDELE AL BRAND e all’INSEGNA e orientato all’ESSENZIALITÀ e alla CONVENIENZA. Oggi l’acquisto non è più legato allo status, ma deve essere un’ESPERIENZA che arricchisca, che sia soddisfacente e che si basi sulla scoperta e sull’esplorazione. Il consumatore chiede e sceglie prodotti FUNZIONALI, NATURALI e FRESCHI. Vuole prodotti che siano gratificanti a livello emotivo, che appaghino i sensi e che, soprattutto, siano SANI. E acquista sempre più in mobilità: nell’era dell’EVERYWHERE COMMERCE si affaccia il nuovo EVERYWHERE SHOPPER che utilizza la tecnologia e lo smartphone in modo pragmatico e intelligente, cerca un alto livello di servizio e non si lascia influenzare dalla moda. Con il boom degli smartphone, le nostre vite e il modo di lavorare sono cambiati grazie ad APP INNOVATIVE, e con l’arrivo degli SMARTWATCH, che a livello globale si stima cresceranno del 511% nel 2015, si innescherà una vera e propria esplosione della TECNOLOGIA INDOSSABILE, che inevitabilmente porterà a una nuova rivoluzione nel nostro stile di vita. I SOCIAL ormai sono al centro delle nostre vite, vengono utilizzati per condividere le proprie esperienze d’acquisto e per accrescere la relazione tra BRAND E CLIENTE, coinvolgere il consumatore e per conquistare continuamente la sua ATTENZIONE. Insieme a blog e forum, i social sono inoltre fondamentali per riuscire a relazionarsi con i MILLENNIALS, il loro ambito di presenza e di relazione prioritario. Dal boom dei social e del web deriva la crescente importanza dei BIG DATA che consentono di conoscere il CONSUMATORE in maniera più approfondita, ottenere insight chiave e intercettare i loro desideri. I brand devono inoltre concentrarsi sulle TRIBÙ, unite da interessi e passioni comuni, essere in grado di catturare la loro attenzione e di mantenerla alta. Una nuova tribù su cui puntare è quella dei FOODSTER, food lover moderni, per i quali il CIBO è diventato un vero e proprio stile di vita. TRENDWATCHING AGO-SET 2015 TAG #socialmedia #consumatori #brand #millennials #healthyfood #e-commerce #mobilecommerce #everywherecommerce #everywhereshopper #app #smartwatch #wearabledevice #tribù #foodster La VOCE DEL MESE intende fornire una panoramica veloce e rilevante sulle evidenze selezionate dalla lettura delle principali riviste di settore, studi e ricerche, avvenimenti e andamento dei mercati e dei consumi. Elabora le highlight emerse all’interno del Trendwatching e riporta i principali TAG relativi ad aziende, brand, termini che rimandano alle notizie complete contenute nelle diverse sezioni.

3. PAG 3WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015 TARGETMERCATI NUOVE EVIDENZE E STRUMENTI DI MARKETING, ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE, NUOVE INIZIATIVE, CANALI DI VENDITA, … MARKETING E COM NOVITÀ SU STRUMENTI IT E SUPPORTI TECNOLOGICI INNOVATIVI, WEB, APP... TECNOLOGIA DATI SUI CONSUMI E ANDAMENTO DI MERCATO NELLE DIVERSE AREE MERCEOLOGICHE,.. TENDENZE EMERGENTI, INSIGHT, CAMBIAMENTI IN ATTO,… COMPORTAMENTI D’ACQUISTO, ABITUDINI DI CONSUMO, EVIDENZE,… SEZIONI TREND > È UNA SELEZIONE DI NOTIZIE ATTRAVERSO CUI KB KNOWLEDGE FORNISCE INSIGHT, TENDENZE E SPUNTI DI RIFLESSIONE AI PROPRI CLIENTI. > OFFRE LA POSSIBILITÀ DI COGLIERE NUOVE OPPORTUNITÀ DI SUCCESSO E DI INNOVAZIONE PER IL PROPRIO BUSINESS. > PER APPROFONDIRE CLICCA SULLE IMMAGINI NEL PDF > PUOI ACCEDERE ALL’ ARCHIVIO MYKB (dal 2011) > RICHIEDI L’ACCESSO PER LEGGERE GLI APPROFONDIMENTI IL TRENDWATCHING KB è suddiviso in 5 sezioni: CONTATTI CENTRO DOCUMENTAZIONE KB: Elena Seveso - [email protected]

4. PAG 4 BEVANDE ANALCOLICHE? SOLO SE NATURALI MERCATI MERCATI IL FENOMENO DEGLI HOME-RESTAURANT TREND COME SFRUTTARE AL MEGLIO E RENDERE PIÙ EFFICACI I TOUCHPOINT MARKETING E COM APP INNOVATIVE MADE IN ITALY TECNOLOGIA COME RIUSCIRE A RELAZIONARSI CON IN MILLENNIALS TARGET MERCATI ECCO IL FOODSTER, IL NUOVO FOOD LOVER TARGET LA CENTRALITÀ DEL FATTORE «P» (PAPÀ) TARGET IL LUSSO? LO VOGLIO SOSTENIBILE MERCATI SIAMO NELL’ERA DELL’EVERYWHERE COMMERCE TREND L’OBIETTIVO? L’ENGAGEMENT MARKETING E COM LE NUOVE TENDENZE DI CONSUMO A TAVOLA TREND I MARCHI SI PROMUOVONO CON IL PROPRIO TG MARKETING E COM UNO SMARTWATCH CI CAMBIERÀ TECNOLOGIA BRAND E NUOVE TECNOLOGIE TECNOLOGIA CRESCONO LE VENDITE NELLA DISTRIBUZIONE MODERNA WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015 HOME-INDEX

5. MERCATI E136 BEVANDE ANALCOLICHE? SOLO SE NATURALI Il mercato delle bevande analcoliche è in forte evoluzione, per assecondare la crescente richiesta di naturalità da parte dei consumatori. Funzionalità, salutismo e freschezza i concetti attorno a cui ruota il mercato delle bevande a livello globale. La funzionalità si articola in vari modi: dalle bevande a base di erbe, piante e frutti dalle proprietà benefiche a quelle che esaltano una specifica funzione, come le acque con latte di cocco, cactus e bambù. Si moltiplicano le bevande salutiste, aromatizzate con ingredienti naturali, spesso bio e di succhi e nettari che contengono anche verdure. E si diffondono le versioni a basso contenuto di zuccheri, con zero zucchero o dolcificate naturalmente. La freschezza è esaltata da packaging con etichette molto essenziali che mettono in evidenza gli ingredienti e dalla trasparenza, che mostra il colore della bevanda. In quest’ottica le bevande con le maggiori potenzialità sono le acque, anche aromatizzate e funzionali, e le bevande a base di tè. E137 CRESCONO LE VENDITE NELLA DISTRIBUZIONE MODERNA Nei primi quattro mesi del 2015 si registrano dati positivi: le vendite nel canale moderno sono cresciute del +1,8%. Dati che lasciano sperare nell’uscita dal tunnel della crisi. Nel primo trimestre 2015 è tornato a crescere anche il Pil (+0,3%). A trainare le vendite sono soprattutto gli alimentari, mentre il non-food fa più fatica. Anche se di questi tempi è difficile fare delle previsioni, si pensa che la ripresa sarà duratura. Oggi la filiera deve entrare in sintonia con un acquirente diverso: il consumatore non è più quello che c’era prima della crisi, è oggi uno shopper maturo e consapevole, un consumatore professionista, il cui comportamento è un mix di infedeltà al brand e all’insegna, di riduzione del valore medio di ciascun atto di acquisto, di aumento del numero di visite presso i punti vendita, di maggior propensione a comparare le offerte. Ed è spesso orientato all’essenzialità e alla convenienza. Atteggiamenti che si riflettono nell’andamento dei mercati del Lcc. E138 IL LUSSO? LO VOGLIO SOSTENIBILE Le imprese del lusso possono conquistare i consumatori del Golfo, attenti all’esperienza d’acquisto e lontani dall’acquisto compulsivo tipico dei paesi emergenti. Questo quanto emerge dalla ricerca annuale del gruppo Chalhoub che vuole aiutare gli imprenditori italiani ed europei ad investire nel variegato mercato del Golfo. Il consumatore di questo Paese si avvicina al consumatore occidentale postmoderno, chiede e apprezza lo storytelling del brand del quale ha scelto di fidarsi. È inoltre sempre più attento alla responsabilità sociale delle aziende e mostra attenzione nei confronti della comunità e dell’ambiente. Anche gli europei vogliono un lusso sostenibile, per questo le aziende del lusso devono puntare sulla sostenibilità, dimostrando di avere a cuore il futuro del proprio business, il bene della comunità e dell’ambiente. Una rivoluzione che potrebbe investire anche altri settori. PAG 5WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015  TORNA HOME >>> >>> >>>

6. TREND TRD136 IL FENOMENO DEGLI HOME- RESTAURANT Una moda partita da New York con i guerrilla restaurant, piccoli ristoranti fatti in casa, dove sperimentare prelibatezze d’alta cucina. Gli home-restaurant sono arrivati anche in Italia: la cucina di casa si trasforma in un ristorante estemporaneo, che offre un servizio sulla base delle personali capacità organizzative ed economiche. Pubblicizzato via internet e spesso con il gusto un po’ massone della segretezza. La location dell’incontro la si conosce solo la sera prima, attraverso un messaggio sul cellulare o tramite un avviso da un social network. Ci si ritrova a cena in una casa qualunque a mangiare specialità cucinate da ottimi chef e si condivide la tavola con sconosciuti. Il menu è quasi sempre fisso, con percorsi gastronomici ogni volta differenti e a costo contenuto. A Roma c’è HomeRestaurant, molto apprezzato dai turisti, a Milano Ma’Hidden Kitchen Supper Club, che ha una lista d’attesa lunghissima. E non mancano piattaforme social come Ceneromane, Home Food e Gnammo.com. TRD137 SIAMO NELL’ERA DELL’EVERYWHERE COMMERCE L’Osservatorio Multicanalità 2015 ha rilevato che sono 4,8 milioni gli italiani che fanno shopping online, soprattutto in mobilità. È ormai sparita la separazione concettuale tra ‘fisico’ e ‘ digitale’ per quanto riguarda gli acquisti: non si parla più di semplice e-commerce, ma di everywhere commerce. La multicanalità è vissuta come una pratica comune all’interno del processo d’acquisto per oltre il 60% degli italiani, e fa registrare nuovi comportamenti e dinamiche. L’e- commerce è una pratica ricorrente e coinvolge soprattutto uomini (59%) con una fascia d’età compresa tra i 25-44 anni (60%). Sono gli Everywhere Shopper, caratterizzati da uno spirito più razionale e pianificatore, amanti della tecnologia e della lettura, aperti all’innovazione, ma senza lasciarsi trasportare dal fattore moda. Utilizzano la tecnologia in modo pragmatico e intelligente, in cerca di un alto livello di servizio. Per questo motivo le aziende devono creare esperienze di marca multicanale. TRD138 LE NUOVE TENDENZE DI CONSUMO A TAVOLA Una recente indagine Ipsos rivela le nuove tendenze di consumo alimentare in Italia e nel Mondo. Lo stile di consumo a tavola è cambiato, soprattutto se si mettono a confronto generazioni differenti. Oggi l’acquisto non è più legato dallo status: per i millennials deve essere un’esperienza che arricchisce, giocata sulla scoperta e sull’esplorazione. Ciò spiega il successo della cucina etnica e la maggiore sensibilità verso ciò che è originale, ma che impegni poco tempo e denaro. E bisogna prestare attenzione ai social: la reputazione passerà sempre più dalla rete di relazioni, sia online sia offline, e sempre meno dall’etichetta. La ricerca rivela come l’approccio del consumatore ai prodotti alimentari accomuni la next generation con quelle più mature sotto diversi aspetti: deve creare gratificazione emotiva, appagare i sensi ed essere sano. In quest’ottica cresceranno il prodotto fresco, biologico e gli iposodici. PAG 6WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015  TORNA HOME >>> >>> >>>

7. MARKETING E COMUNICAZIONE M135 COME SFRUTTARE AL MEGLIO E RENDERE PIÙ EFFICACI I TOUCHPOINT Secondo TNS, in un contesto multitouch la brand experience è molto rilevante. Ciò a partire dalle aspettative in termini di esperienza che il consumatore si crea, per arrivare all’acquisto, in un processo che non si esaurisce una volta acquistato il servizio, ma che passa nel post-vendita ed entra in gioco la performance di servizio, la possibile condivisione dell’esperienza sui Social e l’effetto di queste condivisioni sugli acquisti dei futuri clienti, in una molteplicità di momenti di interazione, in un circolo che si autoalimenta. Il digitale ha moltiplicato le opportunità di relazione tra il brand e il Cliente, abilitando le occasioni di comunicazione e interazione. Perciò bisogna che i brand siano più attrattivi, massimizzando le opportunità: fare i modo che i clienti scelgano proprio quel brand senza considerare altre alternative. Questo quanto ha dichiarato Walter Caccia, Brand & Communication Practice Head di TNS. M137 I MARCHI SI PROMUOVONO CON IL PROPRIO TG La partita della creatività e dell’audience dei grandi marchi non si gioca più solo con iniziative social. Il colosso Airbnb ha di recente creato un telegiornale: «Daily kindless bullettin», diffuso su YouTube, per creare intrattenimento intorno al brand. Un canale di comunicazione alternativo, diverso dal classico engagement di tipo social, che offre un coinvolgimento di tipo personale e che va dritto al punto non per fare pubblicità ma per incollare lo spettatore al racconto. Dove il marchio resta in disparte, come se fosse un semplice sponsor. Oggi le aziende tendono ad essere social e a definire contatti diretti, qui invece si fa leva sulle notizie felici anche se l’ambito è più ampio poiché riguarda il business dell’ospitalità. Anche Bormioli Rocco adotta una formula simile di promozione: l’azienda si racconta attraverso ricette e promuove vere esperienze attorno al best seller, i vasetti per le conserve Quattro Stagioni. M136 L’OBIETTIVO DEL MARKETING? L’ENGAGEMENT Ormai tutto ruota attorno al consumatore, per questo il marketing deve adattarsi ad esso. Il cliente deve essere messo al centro di ogni attività, rinnovando le strutture interne e le stesse premesse strategiche attuali. Secondo IBM, nel 2017 il traffico IP sfiorerà i 2 Zettabytes, per questo le imprese devono trasformare questo volume di dati in informazioni utili, in grado di condurre a decisioni di business sempre più veloci, che consentano di mantenere un vantaggio sui concorrenti. Per ottenere insight chiave, come la variazione del sentiment del consumatore, l’intensificazione di opportunità di mercato o lancio di prodotti innovativi che nascono sulla base dei desideri dei consumatori, ancor prima che vengano compiutamente espressi, le organizzazioni si baseranno sempre più sui Big Data. Il marketing ha bisogno dell’It, per conoscere il consumatore in maniera più approfondita, in ottica di targeting e segmentazione. PAG 7WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015  TORNA HOME >>> >>> >>>

8. TECNOLOGIA ICT131 APP INNOVATIVE E MADE IN ITALY Dall’App che fa la fila al nostro posto a quella che digitalizza e ottimizza le vecchie foto. Hanno cambiato il nostro modo di lavorare e ci permettono di svolgere le più svariate mansioni in modo tutto nuovo. Nei vari store si trova di tutto: da app che permettono di aumentare la produttività, a geniali intuizioni come Bla Bla Car e Uber, che hanno provocato le rivolte delle lobby del servizio pubblico. Tra le più innovative alcune sono Made in Italy: YouPony è un’App che supporta consegne e spedizioni, nazionali e internazionali, una piattaforma freemium che aggrega domanda e offerta, sfruttando il fenomeno del consumo collaborativo. Sulla scia di Bla Bla Car c’è anche Scooterino, che permette di scambiarsi un passaggio su due ruote. E ancora Ratatouille, per evitare gli sprechi alimentari, oppure Memories che permette di digitalizzare le vecchie foto in maniera eccellente, o Qurami l’app che fa la fila al posto nostro. ICT132 UNO SMARTWATCH CI CAMBIERÀ Solo nel 2015 si stima una crescita complessiva del 511% del mercato globale degli smartwatch. Con l’arrivo dell’Apple Watch si innescherà un’esplosione della tecnologia indossabile, tendenza che verrà presto seguita dagli altri competitor. Ecco i 5 suggerimenti di Webtrends, che opera nella fornitura di soluzioni di digital marketing per riuscire a capitalizzare la wearable tech. La raccolta di dati è fondamentale per profilare gli utenti e creare un’esperienza coinvolgente per i consumatori. Per una campagna di marketing efficace, la personalizzazione contestuale è di vitale importanza. I dati geografici rilevati dai wearable possono arricchire ulteriormente i profili disponibile. I Big Data possono essere utilizzati per informare il marketing sulle tendenze generali dei consumatori. Troppe informazioni possono causare il disinteresse da parte dell’utente, bisogna quindi evitare che vegano inviate troppe notifiche. ICT133 BRAND E NUOVE TECNOLOGIE Le tribù, unite da interessi e passioni comuni, sono sempre più tecnologicamente avanzate. Native adv, programmatic, interattività, beacon e social devono essere sfruttati per comunicare con questi target, che sono uniti da forti legami, costituiti dagli interessi condivisi. I brand dovrebbero per questo definire i loro messaggi sulla base degli attributi culturali delle diverse tribù. Per predire l’interesse nei confronti del brand, l’interattività è lo strumento migliore, i brand devono inoltre saper coltivare gli interessi dei propri fan. La pubblicità nativa è uno dei formati più adatti per destare i loro interessi, mentre la modalità programmatica è il miglior modo per raggiungerle nei momenti più rilevanti con la minore dispersione. Un altro insight è quello di utilizzare le piattaforme social con le corrette metriche di engagement. L’attenzione non è data per sempre, per cui deve essere continuamente conquistata mantenendo la sintonizzazione tra la marca e le passioni delle tribù che la seguono. PAG 8WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015  TORNA HOME >>> >>> >>>

9. TARGET T025 COME RIUSCIRE A RELAZIONARSI CON I MILLENNIALS Oltre che agli strumenti tradizionali, bisogna puntare al web, via Pc, tablet e cellulare. Non è mai stato semplice ascoltare i giovani, parlano poco, sono sfuggenti, diversi dagli adulti. Federico Capeci, CEO di TNS, nel suo libro #Generazione 2.0 ha parlato del paradigma dello S.T.I.L.E., che può essere una guida per interpretare i comportamenti dei millennials, cercando di ricondurli nelle 5 motivazioni di base e iniziare un percorso di ascolto efficace: socialità, trasparenza, immediatezza, libertà ed esperienza sono i 5 assi che permettono di incasellare i comportamenti giovanili in griglie interpretative di base. Il target è inoltre mobile, distratto e sempre più propenso a una relazione mediata da tecnologia e quindi sfuggente alle interviste condotte in modo personale o telefonico. Per questo, occorre mettere in campo il loro ambito di presenza e di relazione prioritario: il web. L’elemento chiave per coinvolgerli sono i media tecnologici e analizzare i dati pubblici forniti dai ragazzi stessi su social, blog, forum e community. T026 ECCO IL FOODSTER, IL NUOVO FOOD LOVER I foodster per ora sono solo una nicchia, ma destinati a crescere poiché supportati dal generale andamento del mercato. Sono sempre di più nelle grandi città, in un locale di recente apertura o intenti a testare una nuova moda culinaria. Per il foodster il cibo non è solo cibo, ma un vero e proprio stile di vita. Fa spesso colazione fuori, e sperimenta vari tipi di cucina, esplorando un’ampia gamma di sapori e gusti insoliti. Non è fedele ad alcuna tradizione culinaria e punta a partire da diverse tradizioni e culture per contaminarle e creare qualcosa di nuovo, nella cucina non cerca la cultura ma la capacità di reinventarsi. Va spesso al ristorante, per conoscere nuovi locali e nuovi menù, ama i luoghi che valorizzano la natura sociale del mangiare. Snobba i canoni o gli stilemi dell’alta cucina ed è più disposto a spendere per l’aspetto sociale del cibo, e quindi per andare a cena fuori, invece che per fare rifornimento al supermercato. T027 LA CENTRALITÀ DEL FATTORE «P» (PAPÀ) Sport e luna park insieme, cene, sfide alla playstation, il rapporto con il papà è fondamentale per lo sviluppo del bambino. Divertirsi insieme ai genitori fa bene per la crescita dell’autostima, dell’abilità e del coraggio dei propri figli. E anche il contatto con il padre, il cosiddetto Father Factor, è fondamentale. I nuovi padri accudiscono i figli, condividono felicità e fatiche della famiglia, non si vergognano della tenerezza e puntano molto sul gioco. Un gioco inteso come tempo libero, spazio senza obblighi, libertà di essere, condivisione di passioni tra adulti e ragazzi. I papà non sono più figure severe o autoritarie, ma cercano l’alleanza e la complicità dei figli, lasciando da parte le regole delle madri. Creano la relazione attraverso la condivisione del tempo libero, lo scherzo, la sfida e non vogliono far paura ai figli, soprattutto se si tratta di adolescenti, ma farsi obbedire per amore. WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015 PAG 9  TORNA HOME >>> >>> >>>

10. ReportKBdisponibilidasubito–Luglio2015 Richiedi REPORT PAG 10WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015 SUBITO DISPONIBILI SCARICABILI DA MYKB

11. HAI NECESSITÀ DI CONOSCERE UN MERCATO, I PLAYER, POSIZIONAMENTO DEL BRAND, STRATEGIE DEI COMPETITOR? VUOI VERIFICARE II COMPORTAMENTI E LE ASPETTATIVE DEI CONSUMATORI? VUOI MONITORARE I TREND DI SETTORE, INNOVAZIONI, TARGET, STILI DI CONSUMO? VORRESTI COINVOLGERE IL TUO TARGET E ANALIZZANDO LE CONVERSAZIONI ONLINE RELATIVE A UN BRAND, AZIENDA, TOPIC? PAG 11WWW.KNBA.IT TRENDWATCHING AGOSTO-SETTEMBRE 2015

#socialmedia presentations

Www.impactcommunication.co.uk
28. 08. 2019
0 views

Www.impactcommunication.co.uk

Related presentations


Other presentations created by chiaramilaniit

Infografica kb 2015
28. 09. 2015
0 views

Infografica kb 2015

Kb infografica 2016
27. 04. 2016
0 views

Kb infografica 2016